www.fedescienza.it

Dopo gli attentati terroristici di Parigi, Il nostro Dio è il Dio della Vita

di Rocco Buttiglione


A Parigi 129 persone sono state uccise, 300 ferite, un dolore indicibile è stato imposto a migliaia di famiglie. Tutto questo in nome di Dio.

Davanti a questo noi sentiamo il dovere di un giudizio e di una testimonianza. Il Dio che noi abbiamo incontrato, il Dio di Gesù Cristo, non è un Dio della morte ma un Dio della vita.

Il dio dei terroristi gode del sangue e si rallegra della morte dei peccatori. La gloria del nostro Dio non è la morte dell'uomo, giusto o peccatore che sia, ma che l'uomo viva.

I terroristi credono di essere più forti di noi perchè credono in qualcosa che vale più della vita, e per cui sono pronti ad offrire la loro vita. E' il loro dio, dio di vendetta e di morte. Davanti a loro l'Occidente, nonostante tutta la sua immensa forza materiale, si sente debole perchè non crede più in nulla, ha perduto il suo Dio e con esso la voglia e la capacità di difendere se stesso, i suoi valori e perfino la vita dei suoi cittadini.

Anche noi crediamo in Qualcuno che vale più della vita, il nostro Dio che non chiede sacrifici umani ma offre la Sua vita perchè l'uomo viva. Da questa fede tutti insieme possiamo trarre l'energia per difendere i valori che amiamo, la vita della nostra gente, la civiltà dell'Europa.

(Il testo è stato pubblicato anche sull'edizione de "Il Foglio" del 18 dicembre)

Sede legale Via Statale 11, n. 11/13 // 25011 Ponte San Marco - Brescia // fedescienza(AT)fedescienza.it
credits